Archivi categoria: Friggitrici

Cos’è e come funziona una friggitrice elettrica

Cos'è e come funziona una friggitrice elettrica

La frittura è uno dei metodi di cottura più popolari nel mondo, uno tra i più amati e tra i più utilizzati in cucina, grazie al gusto inconfondibile che dà ai cibi e alla velocità con la quale vengono realizzati.

Per questo metodo di cottura dovrebbero essere acquistati degli strumenti di qualità ed essere seguite alcune regole che tutelano la salute di chi poi mangia gli alimenti fritti. Non solo per via della quantità di olio e grassi che viene assorbita dai cibi, ma soprattutto per via della formazione di sostanze potenzialmente tossiche durante il processo di cottura, se questa viene realizzata senza prestare la dovuta attenzione.

Il vero punto debole di questa tecnica è dato, infatti, dalle temperature elevate che devono essere raggiunte dall’olio. Ecco perché deve essere fatto un controllo su queste durante il processo. La temperatura ottimale per la frittura, solitamente è 180°C: sotto questa soglia i cibi si impregnano eccessivamente di olio, sopra invece si bruciano con l’olio che facilmente raggiunge il punto di fumo cominciando a sprigionare delle sostanze tossiche. Queste accortezze valgono, ancor di più, per i ristoranti che friggono molto e hanno il dovere di tutelare i propri clienti.

Per ottenere risultati ottimali, è possibile scegliere di acquistare una friggitrice elettrica che risulta molto facile da utilizzare e consente di raggiungere la giusta temperatura velocemente. Ma come funziona questo tipo di elettrodomestico?

Le friggitrici elettriche, come spiega il nome stesso, sono collegate alla rete elettrica e, per questo motivo, subiscono un grande innalzamento di temperatura in breve tempo. Inoltre, cosa molto importante, riescono a mantenere quella temperatura costante. Una volta posizionata in cucina, è sufficiente collegare il cavo della friggitrice elettrica alla presa e avviarla. Niente di più semplice. La corrente, non appena arrivata alle resistenze della macchina, viene trasformata in calore consentendo la frittura dei cibi. È anche possibile regolare la temperatura attraverso dei comodi comandi che, a seconda del modello, possono essere digitali o meccanici.

Le resistenze possono essere situate nella zona esterna o interna alla vasca. Nel primo caso, le pareti della vasca vengono riscaldate da fuori, quindi il tempo che occorre perché si arrivi alla giusta temperatura risulta essere un pochino più lungo. Tuttavia, queste friggitrici elettriche hanno il vantaggio di essere più facili da pulire. Presentano infine una zona fatta a forma di imbuto dove la temperatura è più bassa e dove va a finire il cibo residuo senza bruciarsi. Se le resistenze sono interne, invece, le serpentine sono a contatto diretto con l’olio e quindi il riscaldamento è più veloce. Questo tipo di friggitrice ha una zona detta “fredda” sotto alle serpentine, che ha la stessa funzione dell’imbuto di cui abbiamo parlato prima per i modelli con resistenze esterne. Un altro vantaggio, in questo, caso è che l’olio si mantiene pulito per un tempo più lungo.

I vantaggi delle friggitrici elettriche

Le friggitrici elettriche rappresentano uno strumento in cucina di tipo professionale e adatto a preparare grandi quantità di frittura perché possono contenere al loro interno svariati litri di olio. Sicuramente, questa attrezzatura permette, rispetto ad altre che hanno la stessa funzione, di avere un fritto molto più asciutto e quindi più salutare. Nel settore della ristorazione, soprattutto in quei locali nei quali c’è una grande produzione di fritto, questo tipo di elettrodomestico è caldamente consigliato. Vista la temperatura elevata che l’olio raggiunge durante la cottura, infatti, è fondamentale avere uno strumento del genere, che sia professionale e di qualità.

Ogni friggitrice elettrica ha, inoltre, un comodissimo termostato regolabile che è fondamentale per tenere sotto controllo la temperatura dell’olio prima, durante e dopo la cottura. Solitamente, quando abbiamo a che fare con cucine professionali di ristoranti o fast food, le friggitrici elettriche da banco più indicate sono quelle che hanno la doppia vasca e hanno quindi il doppio della capacità, oltre a consentire la frittura contemporanea di due alimenti differenti. Per quanto riguarda il materiale con il quale vengono costruite, l’acciaio inox è sicuramente il più indicato per le friggitrici che si trovano nei locali perché consente una pulizia rapida e semplice. Infine, le friggitrici elettriche più nuove hanno un filtro estraibile e lavabile che evita il diffondersi di cattivi odori.

Differenze e confronti frafry top e friggitrici elettrici e a gas

Obiettivo puntato su fry top e friggitrici a gas ed elettrici

Differenze e confronti fra fry top e friggitrici elettrici e a gas

Fry top per cuocere alla piastra

Il fry top è utilizzato per la cottura alla piastra e, in una cucina professionale ben attrezzata, non dovrebbe mancare per la preparazione di cibi ai ferri senza grassi (o quasi). Naturalmente, il buon chef sa che non si deve farne un uso esagerato, ma riservarlo a determinate a cotture e, se i menù proposti prevedono piatti quali, ad esempio, spiedini, è assolutamente necessario.
Nel caso si debba procedere all’acquisto di una tale attrezzatura, si deve sapere che in commercio se ne trovano di diverse dimensioni e modelli, mentre l’alimentazione può essere a gas o elettrica.

I vari tipi di fry top

Per quel che concerne le dimensioni è possibile scegliere tra fry top con larghezza di circa 30 centimetri, con piastra liscia o rigata, oppure optare per un modello “doppio”, in cui siano presenti entrambe le piastre. Quando invece si è chiamati a scegliere il tipo di alimentazione è necessario tenere presente alcune considerazioni. I fry top a gas si riscaldano lentamente e hanno bisogno di un adeguato attacco alla rete, attacco che deve essere verificato con frequenza per operare nella massima sicurezza. Per contro i fry top elettrici si riscaldano quasi immediatamente e quindi assicurano una cottura più veloce, ma il loro consumo di energia elettrica è piuttosto elevato. Spetta allo chef stabilire, in base alle esigenze del menù e degli spazi in cucina, quale apparecchio sia da preferire, chiarendo che i risultati della cottura sono simili con entrambe le alimentazioni.

Il mondo delle friggitrici

La cucina italiana prevede un largo numero di piatti che devono essere fritti con l’olio e la friggitrice è indubbiamente indispensabile in una cucina professionale. Anche in questo caso la scelta può spaziare tra una friggitrice con alimentazione a gas o elettrica. Entrambi i modelli possono essere a una o due vaschette, vendute insieme a un mobile oppure essere da appoggio e la scelta deve essere operata in base agli spazi e alle esigenze di menù.
Anche per le friggitrici si deve ricordare che quelle ad alimentazione a gas devono essere posizionate vicino a un attacco alla rete, mentre quelle elettriche prevedono un notevole consumo di energia.