Friggitrice da banco? Fast fry!

Friggitrice da banco? Fast fry!

In Italia si può ben parlare di cultura del fritto, dal momento che la pratica della frittura non riguarda solo la preparazione delle classiche patatine, ma anche piatti tipici regionali. Questo ha portato alla diffusione della friggitrice industriale nella ristorazione, la quale ha lo scopo di preparare grandi quantità di cibo fritto abbattendo i consumi (e i costi per il ristoratore). Il fritto non può mai mancare dalle pizzerie, ai ristoranti, ai banchi di street food ed è il primo passo per fare in modo che la propria attività sia di successo.

In quest’ottica, si stanno diffondendo sempre di più le friggitrici da banco, che si caratterizzano per poter essere, appunto, appoggiate su un banco, una superficie piana e stabile. Tra le proposte che si possono trovare sul mercato, innovativa è quella di Frecciainox che ha realizzato una linea di friggitrici fast fry. In questo articolo vedremo i vantaggi di questa soluzione.

Minimo sforzo, massimo risultato

Le friggitrici da banco si caratterizzano per occupare poco spazio ed essere di semplice installazione. Sono ideali per chi ha un cucina piccola, oppure un chiosco o un’attività ambulante. Oppure per chi, semplicemente, vuole ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo: poco spazio impiegato per una grande quantità di fritto.

Le friggitrici fast fry di Frecciainox, indicano una modalità di “frittura veloce” (come suggerito dalle parole). Sono soprattutto da banco (o su un mobile poco ingombrante) e sono adatte proprio per chi aspira a friggere con minimo sforzo e massimo risultato. La loro principale caratteristica è quella di riuscire a friggere più di 30 kg di cibo all’ora, con un conseguente risparmio non indifferente di olio.

Questo tipo di macchine possono essere alimentate a gas o a elettricità e avere vasca singola o doppia. Sono in acciaio inossidabile e questo presenta non pochi vantaggi. L’acciaio inox infatti non solo è resistente, ecologico e non rilascia particelle a contatto con altri alimenti (lasciandoli quindi inalterati da un punto di vista nutrizionale). L’acciaio è un materiale facile e pratico da pulire e chi ha bisogno di una friggitrice per uso professionale sa che il fritto sporca e lo sporco ha bisogno di essere pulito. L’acciaio riduce i tempi di pulizia e una friggitrice da banco fast fry risulta ottimale anche in tutte quelle situazioni in cui è posta a vista: farà fare una bella figura anche dal per quanto riguarda l’igiene del locale.

Un fritto di qualità

E la qualità? Una friggitrice che riesce a produrre una tanto riesce a garantirla? Assolutamente e questo è un valore imprescindibile del prodotto: la fast fry di Frecciainox è veloce e affidabile, consentendo di ottenere un fritto croccante e asciutto, senza cattivi odori. Questo grazie proprio all’impiego dell’acciaio.

Per avere un fritto di qualità è importante la scelta dell’olio (e questo è un mondo dove i gusti e l’esperienza personale hanno diversi parametri) e, forse ancora di più, la capacità della friggitrice di dare la giusta, costante temperatura. Una friggitrice industriale riesce a portare la temperatura dell’olio da 0°C a 110°C in modo stabile e senza picchi di calore; la temperatura massima che dovrebbe raggiungere è tra i 185°C e i 195°C.

Cercate di impostare la temperatura della friggitrice fast fry al meglio (la si può regolare con l’apposita manopola) combinandola con il tipo di olio e l’alimento che andrete a cuocere. Ogni olio ha infatti un punto di fumo diverso e necessita quindi di una temperatura diversa; la stessa cosa vale per i cibi.

Che cosa intendo friggere?

La scelta di una friggitrice a una o due vasche dipenderà molto dal tipo di attività che intendete impostare: la varietà delle preparazioni e la compatibilità della temperatura di frittura tra loro. Vediamo le diverse temperature che un ingrediente può avere:

  • Verdure crude, pesce, carne: tra i 130°C e i 140°C.
  • Impanati: 150°C.
  • Patate croccanti: 190°C.

Se intendete avere solo le patatine fritte in menù basterà una vasca; se invece volete anche pesce o impanati, saranno più funzionali due vasche. Tenete presente che si possono friggere non solo i salati ma anche i dolci, ad esempio i bomboloni di crema pasticcera, la cui temperatura è di 170°C. Sarà importante combinare al meglio attrezzatura da cucina e preparazioni proposte. In sintesi: una friggitrice fast fry come quella proposta da Frecciainox consente di avere la temperatura sempre costante, è facile da pulire e non ha bisogno di cappa. Per un fritto gustoso e pratico da realizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *