Pro e contro delle cucine elettriche industriali

Le cucine elettriche industriali

Pro e contro delle cucine elettriche industriali

I vari tipi di cucine elettriche industriali

Le cucine elettriche industriali, al pari di tutti gli altri arredi di un’attività adibita alla ristorazione, devono essere in acciaio inox. In base allo spazio disponibile e alle esigenze, si possono scegliere a due o quattro piastre, da appoggio o con mobile, e la cottura effettuata con esse è assolutamente simile a quella delle cucine a gas.
Al momento di scegliere la cucina da acquistare è però importante tenere conto anche dei pro e dei contro che presenta un elettrodomestico di questo tipo. Vediamoli insieme.

I vantaggi di utilizzare una cucina elettrica professionale

Sostanzialmente la si può posizionare in qualsiasi punto della cucina perché, al contrario di quella a gas, che ha bisogno di essere collocata in prossimità del punto di erogazione, le prese elettriche presenti nell’ambiente sono sempre numerose. Inoltre, un apparecchio che funziona a elettricità è senza dubbio più sicuro di uno a gas che presenta delle fiamme vive e che ha bisogno di una costante pulizia degli ugelli e del controllo che non vi siano perdite.
La facilità di pulizia delle piastre è indubbia, così come il fatto che, anche nel momento in cui si spenga la cucina è possibile utilizzare il calore residuo per riscaldare alcuni alimenti. Vista poi l’assenza di fuochi, nell’ambiente si produce meno vapore e l’aria è più respirabile.

I contro di una cucina professionale elettrica

Innanzitutto il consumo di energia elettrica è elevato, perciò occorre prepararsi a bollette elevate, mentre il gas è decisamente più economico. Appunto per il fatto che il consumo è elevato, non vengono fabbricate cucine elettriche con più di quattro piastre, perché occorrerebbe un contatore con una grandissima portata, mentre a gas si possono trovare apparecchi anche a sei fuochi. Infine, non si deve dimenticare che il costo di acquisto è maggiore rispetto alle cucine a gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *