Come allestire il bancone del bar

Sapete quanti sono i bar in Italia? Stando alle statistiche riportate dalla FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) per il 2021 ammontano a quasi 150.000: esattamente 149.154, per una media giornaliera di 175 tazze di caffè in ogni esercizio, considerando il solo espresso.

Il primo bar, così come lo conosciamo oggi, è comparso a Firenze nel 1898, anno in cui Alessandro Manaresi apriva il suo BAR (Banco a Ristoro), una sigla poi copiata in tutto il mondo.

In Italia il bar ha registrato il boom di aperture a partire dagli anni Cinquanta e Sessanta, un fenomeno che appare sempre di successo. E che ha una costante, dal punto di vista della sua attività: il bancone, il centro attorno a cui ruota il rapporto con il cliente.

Allestire il bancone ad arte è indispensabile, sia a livello visivo che organizzativo. Si tratta, infatti, del punto che catalizza l’attenzione quando si entra nel locale e quello che è maggiormente vissuto, anche dal personale che vi lavora. In questo approfondimento vi proponiamo dei consigli per organizzarlo nel miglior modo possibile.

Un bancone pensato su misura

Il bancone del bar è necessario venga concepito nel segno del design. Cosa significa? Accostare elementi di arredo in grado di apparire gradevoli a livello estetico, funzionali, con ogni attrezzatura al posto giusto, pratici persino da pulire: non c’è cosa peggiore che un bancone disordinato o che non si riesce a mantenere in ordine.

Allo stesso tempo l’arredamento del bancone è importante che rispecchi la personalità del locale e del suo proprietario, con mobili e oggetti originali, da valorizzare anche nelle foto. La comunicazione online, soprattutto in seguito al cambio di abitudini avvenuto con la pandemia, è diventata essenziale per tutte le attività, incluse quelle della ristorazione.

Un bancone del bar organizzato e in ordine, cosa che è possibile disponendo le giuste attrezzature e la corretta illuminazione, farà la sua figura, dal vivo e nelle immagini. Permetterà persino di strappare qualche recensione positiva in più, così come di far venire voglia ai clienti, anche quelli capitati per caso la prima volta, di tornare. Per questo è necessaria una progettazione su misura come quella proposta da Frecciainox.

Le attrezzature imprescindibili per il bancone del bar

E arriviamo alle attrezzature che non possono mancare in un bancone bar. Abbiamo visto come la gestione dello spazio è necessario risulti funzionale e ben organizzata. Le attrezzature in acciaio rappresentano da questo punto di vista una vera e propria sicurezza, rivelandosi un elemento d’arredo bello, pratico da sanificare, comodo da fruire tutti i giorni e persino nei momenti di maggiore affollamento.

Il fulcro del banco bar è indubbiamente la macchina del caffè. Frecciainox propone non solo la macchinetta in quanto tale, rigorosamente di ottima qualità, ma anche tutti gli elementi che le ruotano intorno. Soluzioni come quelle dei banchi macchina caffè di dimensioni variabili e in grado di contenere sia la base, sia l’attrezzatura vera e propria nonché ulteriori apparecchi estremamente validi quali macinacaffè e macinadosatore.

Non possono mancare naturalmente centrifughe, estrattori per il succo e spremiagrumi. Le bevande a base di frutta e verdura sono sempre più richieste e per diverse attività rappresentano il fiore all’occhiello, con tanto di formulazioni in menù particolari e ricercate.

Frecciainox realizza, per rendere il bancone del bar più efficiente che mai, un’opzione come il gruppo bar professionale, in grado di velocizzare il servizio. Sarà possibile scegliere all’interno di un gruppo bar che vede due unità con spremiagrumi e frullatore, oppure un insieme che presenta l’aggiunta di tritaghiaccio e robot multifunzione. L’ideale per un bar che non propone solo caffè, ginseng e cappuccino, ma che è attivo anche per la realizzazione degli aperitivi o di drink sofisticati.

Le attrezzature per l’esposizioneFinora abbiamo visto le attrezzature meno in evidenza, ma non per questo meno essenziali. Concentriamoci a questo punto su quelle che si trovano a diretto contatto con il cliente: le vetrine espositive per dolci, salati, prodotti di pasticceria. Frecciainox le propone secondo un ampio assortimento, nel segno del design e allo stesso tempo nel rispetto dei protocolli HACCP.

Le attrezzature per l’esposizione

Finora abbiamo visto le attrezzature meno in evidenza, ma non per questo meno essenziali. Concentriamoci a questo punto su quelle che si trovano a diretto contatto con il cliente: le vetrine espositive per dolci, salati, prodotti di pasticceria. Frecciainox le propone secondo un ampio assortimento, nel segno del design e allo stesso tempo nel rispetto dei protocolli HACCP.

Le vetrine per il banco bar di Frecciainox vanno da quelle specifiche per le brioche, con capienza variabile di 1/3 piani e persino riscaldate, fino a quelle refrigerate dalla forma rotonda. Non meno imprescindibili i frigoriferi per le bevande, pensati con un’attenzione particolare al risparmio energetico. Tutti mobili sicuri, gradevoli alla vista, pratici dal punto di vista della pulizia ed estremamente eleganti. Perfetti per dare al bancone del bar la giusta visibilità insieme a un’efficienza al top.

Lavastoviglie professionali: tipologie e come sceglierla

La lavastoviglie professionale è un elettrodomestico fondamentale nelle cucine della ristorazione. Si tratta di un macchinario realizzato per il lavaggio di stoviglie, bicchieri, posate e pentole. Tutti articoli che necessitano di una profonda pulizia dallo sporco residuo, dovuto al contatto con gli alimenti.

Frecciainox propone un ampio assortimento di lavastoviglie professionali, adatte alle diverse esigenze delle molteplici attività che fanno parte di un settore variegato come quello della ristorazione.

Soluzioni che presentano una tecnologia all’avanguardia, realizzate in un materiale di eccellenza come l’acciaio inossidabile: resistente (a livello sia termico che meccanico), semplice da pulire ed elegante come pochi dal punto di vista estetico. Sono inoltre opzionabili i dispositivi digitali più all’avanguardia, capaci di assicurare un lavaggio preciso, monitorabile e ancora più efficiente. Proprio come dovrebbe essere nei ristoranti.

I modelli di lavastoviglie professionali di Frecciainox

Frecciainox offre svariate tipologie di lavastoviglie professionali per le attività della ristorazione, declinate in diverse soluzioni a seconda sia delle dimensioni sia delle funzioni, secondo un’ampia personalizzazione.

I modelli principali sono: lavabicchieri, lavastoviglie classica, lavaoggetti, lavastoviglie a capote. Pertanto, non tutti gli utensili da cucina sono adatti all’inserimento all’interno della lavastoviglie. Per questo Frecciainox realizza un ampio assortimento anche per quanto riguarda articoli come teglie e coltelli, perfetti per essere lavati a mano ma anche attraverso il prezioso elettrodomestico.

Lavabicchieri

Le lavabicchieri sono un modello ideale per locali come i bar, le gelaterie, le enoteche e le paninoteche: non a caso si trovano presenti prevalentemente nell’angolo bar, soprattutto in prossimità del lavandino. Sono funzionali al lavaggio di bicchieri, tazze e tazzine, posate, piattini di piccole dimensioni. L’uso è frequente ma non costante: è preferibile conseguire ogni tanto una pausa.

Frecciainox propone la lavabicchieri in diversi modelli, con dimensioni specifiche per lunghezza, altezza e profondità, nonché nella modalità digitale. Tutte le lavabicchieri sono dotate del sistema thermostop per assicurare la giusta temperatura durante la fase di risciacquo e sono realizzate in acciaio AISI; lo spazio è organizzato in maniera ottimale.

Lavastoviglie classica

Nota anche come lavapiatti, presenta un’altezza minima di 80 cm e un’apertura frontale con porta a cerniere, a cui è appoggiato un cestello. Un modello diffuso presso la maggior parte dei ristoranti, delle pizzerie ma anche in molti bar, paninoteche ed enoteche.

Le lavastoviglie Frecciainox sono in grado di contenere ai massimi livelli lo sporco, il quale è importante sia umido e non incrostato. Motivo per cui si rivela utile inserire la lavastoviglie accanto a un lavello, così da assicurare un primo rapido passaggio nell’acqua: basta una semplice sciacquata o immersione.

I modelli di lavastoviglie Frecciainox vedono diverse dimensioni e tipologie: dalla lavastoviglie elettromeccanica fino a quella digitale. Tutte altamente performanti e capaci di realizzare un lavaggio a regola d’arte.

Lavastoviglie a capote

Un modello non dissimile da quello precedente, dal quale differisce soprattutto per l’apertura a capote: l’azione di sollevamento è verticale e viene conseguita attraverso la maniglia presente nella parte alta della lavapiatti, che si alza scorrendo lungo il tubo superiore. L’ingombro è maggiore soprattutto nell’altezza; una volta “scapottata” la lavastoviglie presenta tre lati aperti.

La lavastoviglie a capote va applicata il più possibile accanto a tavoli o ripiani, così da poter lavorare con un cesto in entrata e uno in uscita, riducendo al minimo gli sforzi. Rappresenta la soluzione ottimale per quelle attività che presentano un carico notevole di lavoro come mense, ristoranti e pizzerie.

Frecciainox realizza la lavastoviglie a capote in due modelli principali: lavastoviglie a capote elettromeccanica e lavastoviglie a capote digitale, entrambi declinati secondo dimensioni diverse. Soluzioni perfette per assicurare la massima efficienza di una fase delicata come il lavaggio che, se non eseguita alla perfezione, può causare più di un problema. Ancora di più per quelle attività che vedono una maggiore circolazione di prodotti alimentari e di persone.

Lavaoggetti

Un modello di lavastoviglie dotato di ampia apertura frontale, funzionale al lavaggio di oggetti di grandi dimensioni, come pentole e utensili, ma non stoviglie e bicchieri, decisamente più leggeri e soggetti a possibili danneggiamenti. La pompa di lavaggio è particolarmente potente.

La lavaoggetti è un modello ampiamente diffuso presso ristoranti, mense, gastronomie, pizzerie e macellerie. Frecciainox propone questa lavastoviglie con dotazioni solide, performanti, resistenti e pratiche da adoperare nella quotidianità, con in più i sistemi della tecnologia digitale. Lavaoggetti in grado di dare sicurezza a chi lavora all’interno del locale, assicurando una sanificazione delle pentole (e non solo) ai massimi livelli.

Sushi e Pokeria: attrezzature a confronto

Tra le attività che stanno conoscendo maggiore diffusione ci sono quelle legate al mondo del sushi e del poké. Un trend cominciato con l’introduzione delle proposte orientali nell’ottica di alimenti diversi, freschi, gustosi e originali.

Il poké è un piatto di origine hawaiana che piace non solo per i motivi sopracitati, ma anche in virtù del fatto che risulta valido per la salute, essendo completo da un punto di vista nutrizionale e genuino. Si scelgono diversi ingredienti da mettere in una ciotola, partendo da una base di cereali o insalata (ma anche un mix dei due) a cui vengono affiancati proteine, verdure e semi oleosi.

Il bello del poké è, proprio come nel caso del sushi, l’ampia personalizzazione che consente di ottenere. Un punto a favore non solo per il cliente, che si trova così nelle condizioni di scegliere all’interno di un’ampia gamma di combinazioni, ma anche per il ristoratore, che può realizzare una proposta sempre diversa.

Se siete tentati di aprire una pokeria o un ristorante sushi, oggi molto apprezzati anche nella versione delivery, è importante avere chiaro quali sono le attrezzature della ristorazione che non possono mancare. Ma sono le stesse per entrambe le attività? Dei punti in comune, inutile negarlo, ci sono: le due tipologie possono, se si è ben organizzati, persino convivere.

Poké: quali attrezzature?

Il bancone è il perno attorno al quale ruota l’intero locale. Si trova a vista, perciò è necessario che sia bello e di design, così da poter venire pulito con semplicità. Un discorso che vale in maniera particolare nel caso della pokeria, dove il cliente arriva a definire le diverse combinazioni proprio partendo dal bancone.

Frecciainox propone, e sono perfette per chi ha deciso di lanciarsi nella proposta del poké, vasche refrigerate da incasso in acciaio inox che presentano particolari caratteristiche, ovvero:

  • Dimensioni variabili del mobile così come delle vaschette, con un’ampia personalizzazione, adatta alle diverse tipologie di locale.
  • Spessore per l’isolamento di 50 mm.
  • Controllo della temperatura elettronico grazie alla dotazione di un termostato digitale, pratico e affidabile.
  • Acciaio inox AISI 304 per la struttura.
  • Refrigerazione statica.
  • Sbrinamento automatico.
  • L’evaporazione dell’acqua avviene tramite una condensa automatica, nel segno della massima efficienza.

L’acciaio inox rappresenta la scelta migliore per le vetrine refrigerate, essendo affidabile dal punto di vista della regolazione della temperatura, ecologico e bello. La pokeria è dotata, non diversamente dalle altre attività della ristorazione, di una cucina moderna. Un lato che ha in comune con i sushi restaurant così come le vetrine refrigerate

Sushi restaurant e Pokeria: non solo vetrine refrigerate

I sushi si trovano in alcuni casi realizzati di fronte al cliente, esattamente come i poké, motivo per cui tende a valere il medesimo discorso del bancone e delle vetrine refrigerate. Si rivela comunque essenziale avere una cucina particolarmente attrezzata, la quale presenta elementi di contatto, come abbiamo accennato, con quella della pokeria.

Questo perché entrambe le preparazioni hanno come elemento centrale la lavorazione del pesce crudo e delle verdure, che richiedono una particolare accuratezza in considerazione della salute del cliente e delle norme HACCP.

Fondamentale avere in dotazione un abbattitore, un elettrodomestico indispensabile in questo tipo di attività. Frecciainox lo propone già in pronta consegna, con una capienza importante e suddivisa per teglie, funzionale per più pietanze gastronomiche contemporaneamente.

Non meno importante avere una cucina con fornelli professionali, quelli maggiormente utilizzati nell’ambito della ristorazione sono a gas, anch’essa disponibile con Frecciainox in pronta consegna. Indispensabili, inoltre, piani da appoggio funzionali e una friggitrice professionale, vista la possibile presenza, sia nella pokeria sia nei punti sushi, di ingredienti fritti.

Una nota speciale la meritano i sistemi di refrigerazione, per i quali Frecciainox ha studiato soluzioni eco-friendly e a risparmio energetico. La loro declinazione è diversa a seconda delle dimensioni della singola attività, considerando la quantità di ingredienti lavorati nella quotidianità. Quello che davvero fa la differenza è effettuare una valutazione nell’ottica della migliore gestione possibile degli alimenti, rispettando gli standard igienico-sanitari e soprattutto tenendo conto dell’organizzazione ottimale della cucina.

Conclusione

Come si può vedere le affinità tra sushi e poké sono davvero tante, dal punto di vista gastronomico e da quello dell’organizzazione della cucina. Per tutti questi motivi le attrezzature della cucina non sono poi così dissimili e richiedono non poca cura per rendere il momento del servizio veloce, organizzato ed efficiente. Un fattore a cui si aggiunge la delicatezza della materia prima che si trova a essere trattata.