Archivi categoria: Lavaggio

Lavabicchieri per bar: modelli e caratteristiche

Lavabicchieri per bar: modelli e caratteristiche

Lavabicchieri per bar

Lavabicchieri per bar: modelli e caratteristiche

I lavabicchieri sono un utile macchinario per bar, ristoranti, mense, pizzerie e altri locali in cui c’è un continuo flusso di persone che consumano bevande. Questa attrezzatura, infatti, consente di lavare con facilità e in poco tempo un gran numero di bicchieri: i lavabicchieri per bar sono disponibili in diversi modelli, tra i quali i lavabicchieri con scarico a caduta e i lavabicchieri con pompa di scarico.

I lavabicchieri con scarico a caduta

I lavabicchieri con scarico a caduta sono realizzati con materiali di qualità, come l’acciaio inox, e assicurano ottime prestazioni di lavaggio; in base alle dimensioni del macchinario e alla capacità della vasca, generalmente compresa tra i 10 e i 15 libri, una macchina lavabicchieri può lavare dai 480 ai 750 bicchieri all’ora. Il ciclo di lavaggio, infatti, ha una durata ridotta di circa 2 minuti e consente di avere sempre stoviglie pulite e igienizzate. Gli ugelli dei lavabicchieri con scarico a caduta sono disposti in modo da raggiungere qualsiasi zona del cestello; uno specifico sistema integrato nel macchinario, infine, riduce al minimo la rumorosità durante il lavaggio, rendendo l’ambiente in cui si lavora più confortevole.

I lavabicchieri con pompa di scarico

Il funzionamento dei lavabicchieri con pompa di scarico è essenzialmente analogo a quello dei lavabicchieri con scarico a caduta; la principale differenza tra i due macchinari consiste proprio nella presenza di una pompa idraulica che favorisce lo scarico dell’acqua. Le alte prestazioni di lavaggio dei lavabicchieri con pompa di scarico sono garantite dalla presenza di doppi filtri in vasca, che contribuiscono a proteggere anche la pompa, e di valvole di raffreddamento che impediscono il surriscaldamento del macchinario. Questo macchinario, infatti, ha cicli di lavaggio della durata di due minuti e, a seconda delle dimensioni del cestello, consente di lavare in un’ora dai 480 ai 750 bicchieri.

Un lavello in acciaio inox per ogni esigenza

Un lavello in acciaio inox per ogni esigenza

Lavelli in acciaio inox

I lavelli in acciaio inox

All’interno di una cucina professionale, uno dei componenti d’arredo di base è costituito dal lavello; è opportuno, di conseguenza, scegliere un lavello realizzato con materiali di qualità come l’acciaio inox. I rivenditori di prodotti per cucine professionali mettono a disposizione un lavello in acciaio inox per ogni esigenza; è possibile scegliere tra lavelli su gambe quadre, lavelli su gambe tonde, lavelli armadiati, lavamani: questi lavelli, inoltre, sono disponibili in versioni diverse per quanto riguarda le dimensioni e le caratteristiche specifiche.

Le caratteristiche dei lavelli in acciaio inox

Una prima distinzione tra tutti i lavelli in acciaio inox può essere fatta tra i lavelli a una vasca e i lavelli a due vasche: la scelta dipende essenzialmente dalle specifiche necessità della cucina professionale. Questi lavelli vengono realizzati secondo norme igieniche standard e risultano essere estremamente facili da pulire. Generalmente, i lavelli in acciaio inox dispongono di un gocciolatoio sul quale riporre le stoviglie dopo il lavaggio; in alcuni casi, inoltre, il lavello include un vano lavastoviglie che può essere sfruttato per l’inserimento di questo utile macchinario per cucine professionali. La maggior parte dei lavelli in acciaio inox può essere personalizzata, ad esempio regolando l’altezza dei piedini o richiedendo la predisposizione di un foro per il rubinetto.

Particolari lavelli in acciaio inox

I lavelli armadiati e i lavamani rappresentano due particolari modelli di lavelli in acciaio inox che possono risultare molto utili in una cucina professionale. I lavelli armadiati sono sostanzialmente analoghi ai comuni lavelli in acciaio inox ma includono una o più ante con chiusura a battente che consentono di ricavare un ripostiglio al di sotto del lavello stesso. I lavamani, invece, sono un componente d’arredo indispensabile che consente di lavarsi le mani in qualsiasi momento mentre si cucina; questi lavelli hanno un rubinetto incluso e un pratico erogatore a ginocchio.

Come donare nuova luminosità al lavello in acciaio inox? Con la farina!

Come donare nuova luminosità al lavello in acciaio inox? Con la farina!

Come donare nuova luminosità al lavello in acciaio inox? Con la farina!

Il lavello in acciaio inox

L’acciaio inox è un materiale molto apprezzato perché ha una altissima resistenza all’usura, agli urti e garantisce la massima igiene. Proprio per questi indubbi vantaggi è utilizzato per la produzione di mobili per le cucine professionali, ma i lavelli in acciaio inox entrano anche nelle normali cucine di casa dove per anni e anni svolgono perfettamente il loro lavoro.
A voler essere puntigliosi però, un difetto lo presentano anche i lavelli in acciaio, un difetto assolutamente rimediabile e che riguarda la loro brillantezza. Con l’acqua, infatti, l’acciaio tende a opacizzarsi, soprattutto se è presente un’alta percentuale di calcare, ma si può ovviare a questo inconveniente con dei rimedi assolutamente naturali.

La pulizia del lavello in acciaio inox

Innanzitutto, è necessario sapere che l’uso di alcuni detersivi finisce per rovinare irrimediabilmente la brillantezza dell’inox, perciò, per la sua pulizia, si devono assolutamente evitare detergenti troppo aggressivi e quelli a base di candeggina. Sostanzialmente il miglior detersivo è la classica acqua e sapone con la quale lavare tutta la superficie e, dopo un accurato risciacquo, non resta che uno straccio morbido e asciugare bene. Se l’acqua è particolarmente dura, tale trattamento andrebbe ripetuto tutte le volte che si utilizza il lavello per impedirgli di diventare opaco o, perlomeno, sarebbe necessario rimuovere tutte le gocce presenti.

Una nuova luminosità al lavello con la farina

Per quanto ci si adoperi nella pulizia quotidiana, inevitabilmente si vedrà lentamente formarsi una lieve patina opaca e l’unico modo per eliminarla e per rendere il lavello brillante come fosse nuovo, è quello di far ricorso alla farina. Si tratta di un’operazione velocissima, ma molto efficace. Basta cospargere un velo di farina su tutta la superficie e rimuoverla poi con uno straccio morbido, dopo un veloce risciacquo il lavello risplenderà.